Centro vendite dirette: Dati economici

Rapporto della ricerca sulla vendita diretta a domicilio in Italia
a cura di Format Research - Marzo 2017
Scarica il rapporto

Analisi delle vendite a domicilio nel 2017 a cura del Centro Studi Univendita

Le vendite al finale consumatore (Iva inclusa) delle imprese associate Univendita nel 2017sono pari a 1 miliardo e 660 milioni di euro, con un incremento dell'1,8% rispetto al 2016. 
 
Dalla fondazione di Univendita, nel 2010, l'anno appena concluso è stato l'ottavo esercizio consecutivo di crescita.

Di seguito i dati suddivisi per settori merceleogici: 

Settore mercelogico 2016 2017 Variaz. ass. Variaz. %
Cosmesi e cura del corpo 287.082 292.823 5.741. 2,0%
Alimentari e
beni di consumo 
296.913 304.335 7.422 2,5%
Beni durevoli casa 969.565 984.018 14.453 1,5%
Altri beni e servizi 76.870 78.862 1.992 2,6%
TOTALE 1.630.430 1.660.038 29.608 1,8%
(Dati in migliaia di euro)

I venditori a domicilio sono oltre 158.000, in crescita dell'1,3% rispetto al 2016 e con una componente femmile pari al 91% del totale.
 
I risultati di Univendita sono migliori di quelli del commercio fisso al dettaglio che segna nel 2017 una modesta crescita dello 0,2% sul 2016 (dati Istat), sintesi di aumento dell'1,4% della grande distribuzione e una diminuzione dello 0,8% dei piccoli esercizi commerciali.

Fra gli indicatori macroeconomici, nel 2016 il Pil è aumentato dell'1,5%, mentre il tasso di inflazione si attesta allo 0,9% rispetto al -0,1% del 2016.

La ripresa economica nel 2017 c'è stata ma è ancora debole e, pur in presenza di un aumento del potere d'acquisto delle famiglie, è cresciuta la propensione al risparmio piuttosto che quella al consumo.
In questo quadro di fragilità congiunturale, la vendita diretta non smette di segnare risultati positivi, grazie al modello vincente di business basato sulla relazione umana, che genera un clima di fiducia nel rapporto tra cliente e venditore.

 

 



Centro vendite dirette a domicilio